Archive

Archive for luglio, 2013

Non abbandonate i cani

luglio 30th, 2013

Forti con i deboli…

luglio 29th, 2013

Da essere fieri ed orgogliosi delle nostre forze dell’ordine…

Uncategorized, attualità&politica

Cristina D’Avena e GemBOY!!!

luglio 29th, 2013

Concerto gratuito al Centro Commerciale Porta di Roma!!! :D

foto
foto dal concerto

musica

E i consumatori?

luglio 10th, 2013

Qualche tempo fa toccò a Ryanair, multata dall’Antitrust per 400.000 €, perché non indicava a chi prenotava sul suo sito un balzello del 2% in caso di pagamento con carta di credito. Balzello che, ovviamente, hanno pagato i viaggiatori.

Ora tocca a Gamestop, che dovrà pagare 168.000 € di multa, per condizioni poco chiare.

multe?? pensiamo ad altro...
multe?? pensiamo ad altro… (fonte immagine)

Situazioni simili sono successe molte volte in passato (e molte altre volte succederanno), soprattutto verso compagnie telefoniche e tecnologiche in genere, con l’esempio famoso di Apple e la sua garanzia a pagamento di qualche tempo fa.


(fonte video)

Un’informazione che manca sempre, in queste notizie, è quanto abbiano “guadagnato” le aziende con queste pratiche commerciali scorrette, in moda da farsi un’idea sull’effettivo impatto delle sanzioni comminate. In questi casi mi chiedo: per evitare che l’azienda metta in bilancio una voce “spese accessorie” che diventino quasi una routine e che portano cmq i bilanci in positivo (dato che le multe qui in Italia sono molto spesso ridicole), si dovrebbe pensare a pene differenti, del tipo rimborso personale per ogni consumatore con un migliaio di €uri o la possibilità di avere effettivamente il bene chiesto al prezzo pubblicizzato. :twisted:
Pensateci bene: se mi truffano per una decina d’euro, mica gli faccio causa, protesto e basta, dato che il gioco non varrebbe la candela… ma se posso avere un rimborso o un vantaggio cospicuo, la cosa si potrebbe fare interessante, spingendo molti a denunciare di più (e le aziende a truffare di meno). O no?! :P

pc&affini

Lo strumento è colpevole

luglio 2nd, 2013

Multa (come al solito) esagerata per la società del programma JDownloader.

La questione in questo caso è molto “particolare”, oltre che tecnica, e lancia pesanti ombre sul modello di svilppo opensource (in cui, come in questo caso, non è l’autore del programma che ha fatto la modifica incriminata). In particolare, l’accusa era nata dalla presenza di un componente del programma capace di decodificare e scaricare i contenuti in formato RTMPE (versione cifrata del formato RTMP). Questo perché, in molte parti del mondo, è vietato decodificare cose che non devi decodificare. Il problema è che questa componente è stata caricata da uno sviluppatore e inserita automaticamente in alcune versioni beta.

Insomma, si hanno qui due questioni:

  1. Tizio crea una patch/funzionalità/modulo per fare una cosa e Caio si becca la denuncia (mentre Sempronio, il pappone del copyright, inserisce DRM ed è l’unico che ruba)
  2. dove si può trovare questo modulo per scaricare i flussi RTMPE?? :P

pc&affini

Soddisfazioni\3

luglio 1st, 2013

Arrivare all’EUR, parcheggiare in un posto presidiato dal parcheggiatore abusivo, andarsene senza pagare sborsare il non-dovuto e sentire, mentre ti allontani, il parcheggiatore abusivo che urla ad un altro “aho, ho trovato il primo pulciaro della giornata!!“. :-D

Uncategorized